- La tigre del Bengala -
 
IMMAGINE DESCRIZIONE

La tigre del Bengala
 


Tigre del Bengala

GRUPPO: mammiferi
ORDINE: carnivori
FAMIGLIA: felidi
GENERE e SPECIE: panthera tigris tigris

PESO: da 140  a 265 Kg
LUNGHEZZA (testa e corpo): 2-2,2 m
LUNGHEZZA CODA: 85-88 cm
ALTEZZA ALLA GARRESE: 90-95 cm

MATURITA' SESSUALE: femmina 3-4 anni; maschi 4-5 anni
RIPRODUZIONE:
dall'inverno alla primavera
PERIODO DI GESTAZIONE: 95-112 giorni
NUMERO DI PICCOLI: 2-4

DIETA TIPICA: cervi sambar, cervi pomellati, bufali, maiali selvatici, gaur e scimmie
VITA MEDIA:
in libertà fino a 26 anni
 

CURIOSITA'


NOTE INTERESSANTI

  • Come noto, è un felino solitario che uccide tendendo agguati.
  • È abbastanza forte da uccidere un bufalo di una tonnellato (peso doppio al suo).
  • Ama l'acqua al punto da cercare proprio le prede che stanno presso di essa.
  • La sua tecnica per uccidere le prede è infierire un morso al collo o alla gola.
  • È interessante l'anomalia genetica che si presenta nelle tigri del Bengala bianca.
  • Spesso la tigre cammina a ritroso lungo i corsi d'acqua per tenere sotto controllo la situazione.
Habitat Comportamento


Habitat
La tigre del Bengala è un animale che si adatta ai luoghi più disparati, infatti possiamo trovarla tanto nella fredde foreste Himalayane quanto nei caldi acquitrini coperti di mangrovie nel Sundarbans (regione a cavallo dell'India e del Bangladesh). L'ambiente in cui preferisce trascorrere la giornata è presso l'acqua (questo felino in particolare la ama molto), dove si rinfresca nelle ore più calde della giornata o prepara un'imboscata ad una preda celata nell'ombra. Le singole zone controllate dai maschi sono molto vaste: possono arrivare anche a 70 kmq, questo gli mette a disposizione grandi quantità di cibo e vari nascondigli dai quali è facile tendere agguati.
 


Comportamento
Questa tigre, a causa della vastità degli spazi in cui vive, trascorre una vita sociale a distanza, ma nonostante ciò spesso i territori di maschi si sovrappongono a quelli di molte femmine. Per delimitare il territorio graffia con gli artigli gli alberi o lascia dei segni di confine con l'urina: questa ha un odore molto acre e permette a chi la annusa di capire molto su chi l'ha lasciata, come il sesso, la taglia, la "status sociale" e anche la disponibilità all'accoppiamento. Grazie a questi messaggi le tigri si risparmiano diverse lotte, il che aumenta le possibilità di sopravvivenza della razza.
 
Nutrimento Riproduzione

Nutrimento

Date le sue doti fisiche e la sua abilità nella caccia la tigre può cacciare prede di notevole stazza, fatto che gli permette di saziarsi per diversi pasti. Dopo aver ucciso la preda la trascina in un posto sicuro per divorarle. Non avanza nulla della sua preda: anche la pelle e il pelo (quest'ultimo è particolarmente utile alla digestione). Per saziarsi mangia una trentina di chilogrammi di carne, ciò che rimane viene coperto con le foglie in un luogo dove le notti successive tornerà a finire la carcassa (anche se in decomposizione).
 

Riproduzione

La femmina di tigre del Bengala è fertile solamente 6-7 giorni all'anno, in primavera. Il maschio resta solo pochi giorni successivi all'accoppiamento con la femmina dopodichè la abbandona e non prende parte in nessun modo all'allevamento.
 
IMMAGINI E LINK
LISTA
  • IMMAGINE 1 - Una tigre che osserva attenta attorno a sé.
  • IMMAGINE 2 - Una tigre del Bengala che divora una preda.
  • IMMAGINE 3 - Una femmina di tigre del Bengala con due cuccioli.
<< INDIETRO Articolo offerto da: ArcadiA Club  

Powered by AAC Network